Benin

 

PROGETTO MATERNITÀ

 

COSTRUZIONE DEL NUOVO REPARTO MATERNITA’

        NEL DISPENSARIO SANITARIO

DEL VILLAGGIO DI PENESSOULOU, 

NEL NORD OVEST DEL BENIN –  AFRICA

 

Penessoulou è un villaggio situato vicino al confine col Togo, nel comune di Bassila, nel nord ovest del Benin. Con i piccoli villaggi limitrofi, costituisce una circoscrizione che conta una popolazione  di 20.000 abitanti, dedita in gran parte all’ agricoltura e molto povera.

Dispone di un’unica, modesta struttura sanitaria di base chiamata ”DISPENSAIRE SANITAIRE”, una sorta di pronto soccorso con  ambulatorio di medicina generale, dotato anche di un piccolo “REPARTO MATERNITA’” che dispone di soli tre letti per il ricovero delle partorienti.  Ma il numero dei parti è piuttosto elevato, per cui quasi sempre le donne che hanno appena partorito sono costrette ad alzarsi e a tornare a casa dopo solo 1 ora dal parto, per dare il letto ad un’altra!!

Nella foto si può notare, sulla destra, l’appartamento dove vive la “sage femme”, cioè l’ostetrica, e a sinistra la farmacia.

A disposizione del reparto maternità rimane quindi una sola stanza, divisa in due con una tenda: a destra c’è la sala ricoveri con ben 3 letti (!) e a sinistra la stanza delle visite e l’ufficio dell’ostetrica. La “sala parto” vera e propria è ridotta ai minimi termini: 12 metri quadri.

Ad agosto 2019 il Dr. Guido Corradi, socio dell’Associazione il Sorriso di Bright, in qualità di medico dentista volontario, si è recato in Benin per effettuare terapie dentali urgenti alla popolazione di Penessoulou, totalmente priva di un’assistenza odontoiatrica di base.

Dopo aver eseguito le cure dentali all’aperto, nel cortile del dispensario sanitario su una sedia e un lettino, gli abitanti del villaggio, il medico locale e il sindaco di Penessoulou, entusiasti per il servizio ricevuto,  hanno chiesto al Dr. Corradi di impegnarsi anche per  cercare di  AMPLIARE  IL REPARTO MATERNITA’ del loro Dispensario.

L’amico Alidou che vive e lavora in Benin, ma parla bene l’ italiano, ci ha fatto avere uno schizzo dell’ ipotetico nuovo reparto.  E’ solo leggermente migliore di quello attuale, passando dai 19 ai 24 metri di lunghezza. Ma sono talmente abituati a non avere i bagni all’interno delle abitazioni che il Dr. Guido Corradi ha dovuto imporgli di fare una modifica al disegno … per farglieli inserire.

La struttura sanitaria è infatti  del tutto PRIVA DI ACQUA CORRENTE !  L’acqua viene prelevata a mano dal pozzo nel cortile e depositata in contenitori di plastica posti di fianco ai vari ingressi. Mancano pertanto anche i bagni interni … e i SERVIZI IGIENICI  senz’acqua – sono in comune e situati nel cortile.

Questo significa dover anche considerare la necessità di dotare l’eventuale nuova struttura di un adeguato IMPIANTO DI ACQUA CORRENTE, cioè la costruzione di un SERBATOIO sopraelevato di circa 15 metri … per avere la pressione necessaria a raggiungere tutti i locali del Dispensario.   Abbiamo pertanto incaricato una ditta di costruzioni del luogo di preparare una planimetria con il progetto di un NUOVO REPARTO MATERNITA’ dotato di servizi igienici interni  e quindi anche di un SERBATOIO che possa fornire acqua corrente e pulita a tutto il Dispensario.

Vorremmo che il momento della nascita del loro bambino fosse, per le mamme del villaggio di Penessoulou, come per tutte le mamme del mondo, ricordato come un momento di gioia e di serenità! E che possano ricevere tutta l’assistenza necessaria.

 

 

 

DISEGNI PROGETTO:

Progetto - Benin

Immagine 1 di 4

 

Visualizza tutti i progetti in corso  ->